In God we trust

Non lasciarti vincere dal male, ma vinci il male con il bene -Romani 12:21

venerdì 29 maggio 2015

Ristoranti VEG.-L'asparago Como

Continuano gli assaggi nei ristoranti  Vegan di Como e provincia...
Ieri sera sono andata al ristorante di recente apertura "L'asparago" a Como, una bella scoperta , soprattutto per il fatto che finalmente ci sia un ristorante vegetariano e vegano in città.

Il locale è molto carino, in stile shabby chic, il personale è molto cordiale e gentile. L'atmosfera calma e rilassata.
Il menu è abbastanza ricco anche se la carta vegetariana prevale sulla carta vegana pero' c'è un' ottima scelta anche di piatti vegan.
Ero in compagnia di mia zia, che non è vegana, quindi un test molto oggettivo...
Abbiamo ordinato un calice di vino a testa io rosso lei bianco, la carta dei vini non è ampissima ma sono tutti vini biologici .
Ci hanno accolto con un piccolo fingerfood di crema di cipolle con verdurine, non male, ma un po' scialbo come sapore. Ci portano anche il cestino del pane e qui da pignola che sono devo sottolineare il primo difettuccio..il pane era secco e non fatto in casa...era sicuramente biologico ed era integrale.

Passando alle ordinazioni, abbiamo iniziato con un frittino di verdure, ben presentato, croccante e leggero, accompagnato ad una salsina davvero gradevole e molto delicata.

Come primo ho scelto delle mezze maniche di farro in crema di ceci. Devo ammettere che non mi hanno entusiasmato, erano molto delicate, fin troppo , a mio avviso ci voleva un gusto piu' deciso.
Mia zia ha ordinato un risotto di barbabietola. Presentazione molto bella e il risotto era  buono, peccato che i piselli aggiunti come decorazione fossero semplicemente bolliti e messi sopra il risotto....anche in questo caso da uno chef mi aspetto di piu'....peccato perchè per il resto il piatto era perfetto.

In finale ho voluto testare anche la frolla di frutta con crema pasticcera, perchè si sa...in versione vegan non è facilissima da realizzare. La presentazione era bellissima, e la ricchezza della frutta era davvero invitante, la pasta era un po' troppo secca e la crema pasticcera invece era completamente liquida, il sapore era buono. Questa è la riprova che uno chef non puo' inventarsi un piatto vegan senza sapere le tecniche giuste da usare :-)


In conclusione, credo che con qualche miglioria possa davvero diventare un punto di riferimento per la ristorazione vegetariana e vegana della città, speriamo che con il tempo lo chef migliori sempre piu' le sue capacità di cucinare vegan.
Tornero' sicuramente per provare anche altri piatti !! 

Bravi !!!! 







giovedì 28 maggio 2015

PARABENI TUTTI CATTIVI ?????

Recentemente ho letto un articolo molto interessante su ALTROCONSUMO, ( rivista a cui sono abbonata e che , per chi non la conoscesse , si occupa di tutelare i cittadini riguardo l'acquisto di prodotti e non solo....spesso svela falsi miti e false "pubblicita") , riguardo ai PARABENI che troviamo nei prodotti cosmetici...

L'argomento Parabeni è sempre nell'occhio del ciclone , impariamo qualcosa in piu' e su base scientifica di queste sostanze..
Sono tutti nocivi??

Ecco cosa dice ALtro consumo in merito:


Con l’approvazione di alcuni recenti regolamenti, la Commissione europea rivede le norme sull’utilizzo dei parabeni nei prodotti cosmetici. Per alcuni diminuiscono le dosi, altri, invece, vengono definitivamente banditi. Ecco tutte le novità ed ecco a cosa stare attenti quando si acquistano cosmetici.

Due i regolamenti che sono stati approvati dalla Commissione europea. Il primo (n.358/2014) che risale ad aprile scorso, mette definitivamente al bando 5 parabeni: isopropylparaben, isobutylparaben, phenylparaben, benzylparaben e pentylparaben. A settembre, il secondo regolamento (n.1004/2014) che obbliga:
  • ad abbassare le concentrazioni singole e individuali di propyl e butylparaben (e dei relativi sali) da 0,4% a 0,14%;
  • a non usare i due parabeni nei prodotti senza risciacquo applicabili all’area pannolino in bambini di età inferiore a tre anni;
  • a indicare, nei prodotti senza risciacquo destinati a bambini di età inferiore a tre anni, la scritta “non utilizzare nell’area pannolino”.

Il nostro parere

Bisogna riconoscere che, in materia di sicurezza nell’uso di prodotti cosmetici, sono stati fatti dei passi importanti e che le posizioni della Commissione, con queste ultime decisioni, si sono molto avvicinate alle nostre

  • Evita tutti i prodotti senza risciacquo che contengono propyl e butylparaben.
  • Bambini e donne in gravidanza: evitare tutti i prodotti (a risciacquo e non) che contengono i due parabeni.
  • Non tutti i parabeni sono pericolosi. Il Comitato scientifico per la sicurezza dei consumatori si è espresso chiaramente nel definire sicuri methyl ed ethylparaben alle attuali concentrazioni  massime ammesse.
  • Diffida quindi dei messaggi pubblicitari “senza parabeni”, “no parabeni” e/o “0% parabeni”. Come abbiamo già detto, i parabeni non sono le uniche sostanze critiche e non sono, tra loro, tutti uguali.
Fonte: http://www.altroconsumo.it/

 Cosa ne pensate? voi fate attenzione all'acquisto di prodotti contenenti i Parabeni??



domenica 24 maggio 2015

Torta di kamut alle mandorle e arancia

La farina di kamut è molto più  digeribile e proteica della farina comune .. Provatela in questa torta con mandorle e arancia! 


Ingredienti 
2tazze di farina di kamut
1tazza di farina di mandorle 
3/4tazza di zucchero mascobado
2+ 1/2 tazza di latte di riso
1/4tazza di olio di oliva
1pizzico di sale 
1 bustina di lievito cremor tartaro 
2 cucchiaini di scorza di arancia 
X la decorazione 
2 cucchiai di mandorle a lamelle 
1 cucchiaino di scorza di arancia 

In un mixer tritate una tazza di mandorle intere non pelate , versare la farina ottenutala una ciotola o una planetaria, unire tutti gli ingredienti secchi e mescolare.
A filo unire tutti gli ingredienti liquidi. 
Foderare uno stampo rotondo. Da 24cm di diametro e versare il composto
Spolverare con 1cucchiaino di scorza di arancio e una manciata di mandorle a fette 
Infornare 40minuti a 170gradi 


martedì 5 maggio 2015

PIATTOFORTE: Torta arcobaleno di frutti

E poteva forse mancare il dolce ???

Torta arcobaleno di frutti

Ingredienti per 4 persone
Base:                   
180 g di more di gelso
230 g di datteri

Ripieno 1° strato:
300 g di fragole
100 g di datteri
1 cucchiaio di burro di cocco

Ripieno 2° strato:
2 papaia mature
50 g di anacardi

Ripieno 3° strato:
1 ananas maturo privato del torsolo
2 banane

Ripieno 4° strato:
4 banane
1 cucchiaino di polvere di orzo

Ripieno 5° strato:
4 banane
50 g di mirtilli o more

Decorazione:
10 fragole

Per la preparazione della base: in un frullatore termico unire e frullare ad alta velocità 180 g di more di gelso con 230 g di datteri, quindi rovesciare l’impasto in una teglia a cerniera da 20 cm di diametro e schiacciare bene con le mani fino a formare una base uniforme.

Per la preparazione degli strati: in un frullatore unire 300 g di fragole con 100 g di datteri e 1 cucchiaio di burro di cocco e frullare il tutto per qualche minuto, fino a ottenere una crema vellutata. Rovesciare la crema ottenuta nella tortiera, sulla base, livellando con una spatola per ottenere il primo strato.
Proseguire in questo modo, frullando tutti gli ingredienti divisi per strato, ottenendo una crema e versandola, sempre a strati, sopra alla precedente, avendo cura di livellare bene prima di proseguire gli strati.
Guarnire l’ultimo strato con fettine di fragole o altra frutta a scelta.
Finita la torta, riporla in congelatore per almeno 4-5 ore

PIATTOFORTE : Fettuccine di zucchina in crema di anacardi , cipollotto e mentuccia fresca con parmigiano di macadamia e olio alla menta

Fettuccine di zucchina in crema di anacardi , cipollotto e mentuccia fresca con parmigiano di macadamia e olio alla menta 

 

Ingredienti per 4 persone

Parmigiano vegano e crudista:
50 g di noci di macadamia
2 cucchiai di lievito alimentare
¼ di cucchiaino di sale

Olio alla mentuccia:
30 g di menta
20 g di erba cipollina
¼ di tazza di olio extravergine di oliva

Fettuccine di zucchina in crema di anacardi:
2 zucchine
1 peperone rosso
½ cipolla rossa di Tropea
50 g di anacardi
0,5 dl di acqua
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
2 cucchiaini di mentuccia fresca
1 cipollotto
1 cucchiaio di succo di limone
Zeste di 1 limone
½ cucchiaino di sale

Per la preparazione del parmigiano vegano e crudista: in un cutter unire e frullare 50 g di noci con 2 cucchiai di lievito e ¼ di cucchiaino di sale. Raccogliere il tutto in una ciotola e tenere da parte.

Per la preparazione dell’olio alla mentuccia: in un cutter unire e frullare 30 g di menta con 20 g di erba cipollina e ¼ di tazza di olio extravergine di oliva, quindi filtrare l’olio ottenuto in un panno di cotone, pressando con forza per ottenere un olio aromatizzato.

Per la preparazione delle fettuccine di zucchina in crema di anacardi: in una ciotola mettere a bagno 50 g di anacardi per 30 minuti, tagliare 1 peperone rosso a julienne, tagliare ½ cipolla di Tropea molto finemente aiutandosi con una mandolina, tagliare le zucchine con lo spiralizer scegliendo la lama per le fettuccine, quindi unire tutte le verdure in una ciotola capiente. Trascorso il tempo di ammollo degli anacardi, frullarli con la propria acqua aggiungendo 2 cucchiai di olio extravergine di oliva, 1 cipollotto, la mentuccia e 1 cucchiaio di succo di limone, fino a ottenere una crema molto vellutata. Versare la crema sulle fettuccine e mischiare con le mani, massaggiando bene la verdura.

Per comporre il piatto: servire spolverando con 1 cucchiaino di mentuccia tritata e guarnire con un cucchiaino di parmigiano di macadamia e l'olio aromatizzato alla mentuccia.

Se volete vedere come ho relaizzato questo piatto guarda il video a questo link:

 http://www.rsi.ch/la1/programmi/intrattenimento/piattoforte/le-ricette/Fettuccine-di-zucchina-in-crema-di-anacardi--cipollotto-e-mentuccia-fresca-con-parmigiano-di-macadamia-e-olio-alla-menta-4418557.html

PIATTOFORTE : Pomodorini cherry e cubi di cetriolo ripieni con ricotta fresca di mandorle al primo sale ed erba cipollina

Ciao a tutti !!
Settimana scorsa è andata in onda la mia nuova puntata a Piattoforte sulla RSI LA1
Per chi si fosse perso la puntata ecco cosa ho preparato !!

Siamo partiti con 

Pomodorini cherry e cubi di cetriolo ripieni con ricotta fresca di mandorle al primo sale ed erba cipollina






Ingredienti per 4 persone
200 g di pomodorini cherry
1 cetriolo
200 g di mandorle
Succo di 1 limone e le sue zeste
1 ciuffo di erba cipollina
Sale integrale

SprIn una ciotola mettere a bagno 200 g di mandorle per almeno 3-4 ore. Lavare 1 limone, preparare le zeste e tenere da parte. Spremere il succo di ½ limone. Trascorso il tempo, scolare le mandorle e frullarle in un mixer aggiungendo il succo di limone e 5 g di sale. Ottenere una consistenza tipo ricotta, se necessario, aggiungendo acqua. Trasferire la ricottina ottenuta in una ciotola e lavorarla con le zeste di limone. Lavare e mondare 200 g di pomodorini cherry e inciderli dall’alto togliendo la testa, quindi, con uno scavino, pulire il pomodoro eliminandone la polpa. Pelare 1 cetriolo avendo cura di lasciare, in alternanza, delle strisce di buccia, tagliare i cetrioli in cilindri di circa 5 cm e scavare la polpa aiutandosi con un coltellino. Farcire le verdure con la ricotta fresca di mandorle e decorare con qualche filo di erba cipollina.