In God we trust

Non lasciarti vincere dal male, ma vinci il male con il bene -Romani 12:21

giovedì 28 febbraio 2013

LA CUCINA DELL'ANIMA E MOI ET TOI





Cari amici con grande felicità ed entusiasmo vi annuncio la mia nuova collaborazione con Moi et Toi.. Barbara e Valeria hanno avuto la curiosità e il coraggio di avventurarsi nel fantastico mondo della cucina naturale vegana, bio e macrobiotica....
 
I progetti sono tanti...insieme stiamo "sperimentando" nuovi  food concept, studiando eventi su misura per privati, aziende, gallerie e agenzie.
Tenetevi pronti per dinner party, eating events, work shop, brandy party e con l'arrivo della primavera anche naturalmente per i nostri preferiti... i garden party.

Andate a dare un'occhiata al sito di queste due fantastiche ragazze 
www.moitoi.it 
www.moitoiblog.blogspot.it


Photo-Max Zambelli for Society
Styling-Barbara Mantovani

lunedì 25 febbraio 2013

ALGHE

Le alghe non fanno parte della nostra cucina moderna ma in verità fanno parte della tradizione culinaria di molti paesi europei tra cui anche l'Italia.
E' un peccato che questa tradizione sia andata persa perchè le alghe sono dei vegetali marini con spiccate caratteristiche nutritive.
Infatti sono ricchissime di sali minerali tra cui iodio, magnesio, potassio, calcio, ferro, fosforo, zinco, non solo ! le vitamine abbondano in queste piccole foglie verdi .
Le alghe hanno anche la capacità di eliminare i residui di metalli pesanti e radioattività.
Ma queste sono solo alcune delle proprietà di queste splendide piante.
Durante il corso scopriremo molto altro e soprattutto vedremo delle ricette gustosissime per beneficiare di tutte queste preziose qualità.


Un anticipazione  su alcune ricette che verranno preparate :

- Patè di Hijiki
- piccoli NORIMAKI
- crepes di fiocchi di nori
- Strudel di Hijiki
- tofu strapazzato
- paté di tofu
- tofuneesecake

e molto altro.....

martedì 19 febbraio 2013

Come curare il cuore

Nella mia ultima Newsletter ho affrontato la tematica delle malattie cardiache e come possiamo aiutare il nostro cuore ad essere piu' sano e forte .
Di seguito potete leggere l'articolo per intero.






PROTEGGIAMO IL NOSTRO CUORE 

Il mese di febbraio festeggiamo s. Valentino, la festa dedicata all`amore e al sentimento. Ma come possiamo curare al meglio il nostro CUORE ???
Accreditati studiosi da tutto il mondo hanno ampiamente affrontato l’argomento pubblicando vari testi in cui spiegano quanto la scelta vegetariana sia un VALIDO AIUTO per combattere le malattie cardiache. Per citare solo alcuni di loro abbiamo : Il Dr. Veronesi ( verso la scelta Vegetariana), il Dr. Campell ( The china Study ), il Dr. McDougall ( The McDougall Plan), il Dr. William Castelli ( The New Good Fat, Bad Fat: Lower Your Cholesterol and Reduce Your Odds of a Heart Attack) e molti altri. Il Dr. Castelli, ad esempio, sostiene che se manteniamo il valore del colesterolo a 150 in teoria potremmo avere la garanzia di non essere mai soggetti ad un attacco di cuore. Ma quali sono i cibi migliori e quali i peggiori per il nostro cuore ? analizziamoli nello specifico:
CIBI MIGLIORI VERSUS CIBI PEGGIORI PER IL CUORE

Tra i cibi peggiori per il cuore troviamo la CARNE ROSSA a cui è meglio preferire il pesce a carne bianca come branzini, orate, trote o i legumi, ottima fonte proteica ; IL BURRO e L’OLIO DI PALMA da sostituire con olio extravergine d’oliva o olio di sesamo , LATTE VACCINO meglio scegliere le versioni vegetali come il latte di riso, di soia o di avena ; Si puo’ invece abbondare con verdure e cereali integrali che grazie anche all’alto contenuto di fibre ci aiutano a  combattere il colesterolo “cattivo” 


REBOUNDER  

Anche lo stile di vita gioca un ruolo fondamentale per mantenere il nostro cuore sano   e l’attività fisica è al primo posto.

Vorrei presentarvi un esercizio che risulterà nuovo per molti di voi, per me è diventato qualcosa di cui non posso piu’ fare senza,  sto parlando del trampolino elastico, in inglese Rebounder. 

Il Rebounder è diventato molto famoso grazie a uno studio effettuato dalla NASA che ha portato a conoscenza degli innumerevoli benefici di questo attrezzo. 
Bastano 15 minuti al giorno per ottenere l’effetto di 45 minuti di aerobica 

Vediamo alcuni degli innumerevoli vantaggi del praticare il rebounder:

  • rinforza le ossa
  • riduce le allergie
  • migliora l’artrite reumatoide
  • migliora il mal di schiena
  • RINFORZA IL CUORE
  • STIMOLA LA CIRCOLAZIONE
  • REGOLARIZZA LA PRESSIONE
  • migliora le vene varicose
  • aumenta il metabolismo
  • tonifica i muscoli
  • ringiovanisce
  • aumenta l’energia vitale
  • tonifica la pelle
  • previene l’osteoporosi
  • rinforza la spina dorsale
  • combatte lo stress
  • ripulisce il sistema linfatico

Trovate il Rebounder  in qualsiasi negozio di articoli sportivi a una modica cifra.
Prendete 15-20 minuti solo per voi, create la vostra playlist , bastano 5 canzoni e poi correte, saltellate, ballate, non c è modo migliore per scaricare le tensioni e alleggerire la mente a fine giornata.  




Ho pensato di condividere con voi la mia playlist personale

  • timebomb-kylie Minogue
  • Give me all you Luvin’-Madonna
  • She Wolf- David Guetta
  • Try- Pink 
  • Diamonds- Rihanna







RAMOLACCIO

INSALATINI VELOCI DI RAMOLACCIO CON SALSINA AGRODOLCE 

fotografia di Fabia Pellizzoni Comi 


Ingredienti
1 ramolaccio
1c. di shoyu
1c. di aciduato di riso
1c. di malto d'orzo
1/4 c. di sale

Pulire il ramolaccio con la paglietta per verdure e tagliarlo molto finemente aiutandosi con una mandolina.
Mettere le fettine in un pattino e aggiungere il sale, mescolare con le mani massaggiando la verdura e coprire con un piattino piccolo sui cui mettiamo un peso. Questo per rendere una buna pressione sulle verdure.
Lasciare il ramolaccio in pressione per 30 minuti almeno, poi rimuovere il peso e il piattino, strizzare le verdure dell'acqua che si sarà formata e versare in una ciotolina, emulsionare la shoyu con l'acidulato di riso e il malto e condire il ramolaccio.

Questi insalatini sono ottimi come aiuto per la digestione, perfetti per chi vuole dimagrire grazie al loro sapore piccante e ottimi da servire in accompagnamento a fritti .

Da non sottovalutare inoltre la potenza delle preparazioni fermentate che sono in grado di aumentare a livello esponenziale le vitamine e i sali minerali contenuti negli alimenti !!





lunedì 11 febbraio 2013

Corso di cucina : LE COLAZIONI



CORSO DI CUCINA
LE COLAZIONI
 SABATO 9 FEBBRAIO 







LA RICETTA :
LATTE DI MANDORLA
1 T di mandorle pelate
3 T di acqua 
10 cm. di alga Kombu 

Unire acqua e alga in una casseruola e portare a bollore, lasciando poi cuocere x 5 minuti. 
Frullare le mandorle aggiungendo a filo il brodo di acqua e kombu fino a raggiungere una consistenza cremosa. Filtrare attraverso una garza ed un colino estraendo tutto il latte.
Questo latte si conserva in frigorifero per una settimana .

venerdì 8 febbraio 2013

Germogli -esplosione di vitamine


Ho iniziato l'autoproduzione di Germogli !!! 
I primi semini che ho usato sono quelli di fagiolo mungo e ho utilizzato il metodo del vaso germinatore questa volta e mi sono trovata benissimo.
Dopo soli 4gg i miei germogli sono già pronti.
I germogli sono una fonte inesauribile di vitamine , proteine e tanto altro ancora, nel caso specifico dei fagioli mungo abbiamo :


I germogli di fagiolo mungo contengono un completo spettro di vitamine e sali minerali tra cui Ca, Mg, K, Fe, Zn, Cu, P, Na,  oltre ad un'elevata quantità di proteine (20%). 
Contengono inoltre tutti gli amminoacidi essenziali e numerosi enzimi essenziali per la digestione.

I germogli, se non si consumano tutti subito, si possono mettere in frigo dove si conservano fino a 6-7 giorni, sciacquandoli però ogni due giorni

In Cucina


I germogli di fagiolo mungo si prestano a tantissime ricette e un utilizzo molto vario in cucina basato sulla semplicità e sulla naturalezza. 

Sono ideali da aggiungere negli involtini, alle verdure cotte in padella o nel wok, per un’insalata ricca, con il riso e la pasta per insaporire ed equilibrare il piatto e per guarnire zuppe e minestre.


Nei prossimi giorni sperimentero' qualche ricetta e ve la posto.
Vi consiglio davvero di acquistare un germinatore, li trovate di molto convenienti sia nella versione in vaschetta che in vaso e incominciate anche voi la produzione di germogli, ne vale davvero la pena!! 

Un anticipazione : Vegan Hamburger con germogli mungo