In God we trust

Non lasciarti vincere dal male, ma vinci il male con il bene -Romani 12:21

mercoledì 29 febbraio 2012

Pranzo day 2


Scusate il ritardo ma oggi è stata una giornata piena piena....
Per pranzo oggi avevamo:
Riso integrale con zucca e tekka, tofu in crema , cavolo cineses al profumo di aneto e crauti
Oggi a pranzo ho riproposto il tofu perchè mi sono allenata in pausa e volevo dare un apporto proteico.
Riso Integrale con zucca
Ingredienti:
1tazza di riso integrale
2 tazze di acqua
1 pz. di sale
1 pezzo di zucca Hokkaido o Butternut
shoyu qb.
Sciacquare bene il riso integrale sotto acqua corrente e metterlo in una pentola a fondo spesso,con le due tazze di acqua e il pizzico di sale. Portare a bollore, abbassare la fiamma al minimo e lasciar cuocere per circa 45 minuti . Il riso sarà pronto quando avrà assorbito tutta l'acqua.
A metà cottura aggiungere la zucca tagliata a cubetti, con la buccia( spazzoalte bene la zucca con l'aposita spazzolina per verdure e togliete eventuali bitorzoli sulla buccia).
Condire il tutto con 2C. di shoyu e lasciar riposare qualche minuto.
Spolverare un cucchiaino di polvere di tekka per piatto.
Noterete come, nonostante l'assenza di soffritti, olio o altro condimento il risotto resta super saporito !!
Cavolo cinese al profumo di aneto.
Ingredienti:
1/2 cespo di cavolo cinese
2C. di acidulato di riso
aneto fresco o secco
Tagliare un cavolo cinese sottilmente, cuocere in un pentolino con due dita di acqua per 3/4 minuti dal bollore, aggiungere l'aneto fresco o secco e l'acidulato di riso.
Servire tiepido
Anche in questo caso abbiamo una verdura molto saporita ma senza l'utilizzo di olio

Pediluvio

Oggi vorrei presentarvi una pratica da eseguire ogni sera prima di andare a dormire.
E' un'ottima sana abitudine che consiglio a tutti, uomini e donne. E' certamente di grande aiuto durante la nostra maratona di purificazione ma vi consiglio di mantenere questa pratica anche dopo !
Il pediluvio porta via circa 10 minuti e per farlo ci serve solo una bacinella o un bidet o una vasca.
Come procedere:
Riempire la vasca o una bacinella con dell'acqua molto calda ( non deve bruciare ovviamente), sciogliere nell'acqua del sale grosso ( si puo' fare anche solo con acqua calda) e immergere i piedi per 5/10 minuti. Questa pratica stimola la circolazione del corpo.

La cosa in piu':
Se non siete soliti eseguire gli sfregamenti su tutto il corpo vi consiglio di farlo almeno in questa occasione con i vostri piedini.
Sul piede nascono i principali meridiani che salgono in tutto il corpo, nello specifico strofinando ogni dito del piede andiamo a stimolare il meridiano del fegato, della milza /pancreas, dei reni , della cistifella, dello stomaco e della vescica.
Capite quindi quanto sia importante stimolare questi punti .
Come procedere:
Trascorsi i 5/10 minuti asciugate i piedi sfregando bene tutte le dita , la pianta, i talloni fino al collo del piede.

Riassumendo, punti di forza del pediluvio:
-stimola la circolazione
-l'acqua calda rilassa gli organi della digestione ( stomaco, milza-pancreas, cistifellea)
-Aiuta a rilassarsi e di consegnuenza a dormire meglio

Cena Day One quinoa con tofu in crema


Per Cena abbiamo:
Quinoa ( del mezzogiorno perchè non si butta via niente!!) con tofu in crema.
Tofu in crema
Ingredienti:
1 panetto di tofu
4C.shoyu
acqua qb.
2C.acidulato di riso
1c.Kuzu/Arrowroot/amido di mais
Tagliare il tofu a fette spesse 1cm. adagiare le fette in un contenitore basso e creare una marinatura con shoyu, acidulato di riso e acqua.
coprire le fette di tofu e lasciar marinare per 12 ore. Io l'ho preparato alla mattina per la sera.
Potete fare anche una marinatura piu' veloce di qualche ora o piu' lunga , dipende dall'intensità di sapore che volete dare al tofu. Trascorse le 12 ore scaldare una pentola antiaderente e aggiungere le fettine di tofu con parte della marinatura. A parte stemperare il cucchiaino di arrowroot con un pochino di acqua fredda e aggiungere, a filo, al tofu.
In pochi minuti si crea una cremina densa favolosa.
Non bisogna condire ulteriormente perchè resta già molto saporito.

martedì 28 febbraio 2012

Menu Day ONE


Primo pranzo della maratona...da oggi in poi ogni giorno cerchero' di postare tutto quello che mangio durante la mia purificazione con ricette e consigli dettagliati.
Quinoa mediterranea
1 tazza di quinoa
2 tazze di acqua
1 dado vegetale ( meglio se è fatto in casa come il mio)
erbe aromatiche a piacere ( qui prezzemolo, santoreggia e dragoncello)
Sciaquare bene la quinoa sotto l'acqua in modo da eliminare la saponina che ha un gusto amaro, mettere in pentola con le 2 tazze di acqua, aggiungere il dado , coprire e portare a bollore. Abbassare la fiamma e cuocere con il coperchio per 15 minuti circa.
Non mescolare il cereale che sarà pronto quando avrà assorbito tutta l'acqua.
verso fine cottura aggiungere le erbe aromatiche e cuocere ancora qualche minuto.
Cime di rapa con limone e gomasio.
In una pentola portare l'acqua a bollore, quando l'acqua bolle buttare le cime di rapa e sbollentare per 2-3 minuti massimo le foglie verdi, mentre i gambi 3-4 minuti.
scolare e condire con succo di limone e una spolverata di Gomasio
Gomasio
Ho avuto alcune richieste da parte di amiche che non conoscono ancora il gomasio ( MOLTO MALE !!! ...eheh scherzo...) ho cosi' pensato di riportare la ricetta per fare il gomasio in casa.
E' facile, si conserva in dispensa per 15gg. ed è' un condimento saporitissimo, senza dimenticare che il sesamo è super ricco di calcio.
ingredienti per fare il gomasio Home Made:
20 cucchiaini di sesamo bianco
1 cucchiaino di sale
Sciacquare bene il sesamo e metterlo in un pentolino antiaderente , scaldare a fiamma moderata e rimestare spesso. La fiamma non deve essere troppo alta o rischiamo di bruciare ils esamo. Un modo per capire quando è pronto è quello di rimestare con un cucchiaio di acciaio, quando il sesamo non resta piu' attaccato al cucchiaio vuol dire che è asciutto, quando avrà un colore dorato sarà anche tostato, lo capite anche dal profumo che emana.
Togliete il sesamo dal fuoco e mettetelo in un Suribachi o un mortaio. Mettete il sale nel pentolino e tostate anch'esso per un minuto. Unite al sesamo e incominciate a tritare con il pestello. La consistenza è soggettiva, potete renderlo quasi una polvere o lasciarlo piu' granuloso. A me personalmente piace sentire anche qualche chicco di sesamo in bocca.
Potete aggiungere un cucchiaino di gomasio sui cereali, sulle verdure o in generale per insaporire al posto del sale.
Crauti
I crauti non li ho preparati io , sono degl'ottimi crauti Demeter che trovate in commercio. Rappresentano la parte fermentata che non deve mai mancare in un piatto equilibrato.
I prodotti fermentati come insalatini, crauti, miso, shoyu ecc. aiutano il naturale ripristino della nostra flora batterica intestinale.
Questa sera ci dedicheremo anche a qualche pratica di purificazione fisica...restate sintonizzati!!

DAY ONE

DAY ONE
Eccoci al primo giorno di questa maratona di purificazione.
La mia giornata è iniziata con un bicchiere di acqua calda da bere appena sveglia, questa pratica quotidiana è un toccasana per l'intestino pigro (come il mio), prosegue con 5 minuti di pranayama, una pratica yoga di resiprazione, e altri 10 minuti di meditazione.
La meditazione è una pratica che andrebeb eseguita tutti i giorni, sia per calmarsi che al contrario per rivitalizzare i canali energetici.
Oggi mi sono anche preparata una tisana allo zenzero da sorseggiare durante il giorno. Qui trovate come prepararla e le indicazioni terapeutiche.
Vi lascio con un immagine che rappresenta Ajna Chakra da visualizzare durante la vostra prossima meditazione:

lunedì 27 febbraio 2012

La maratona della purificazione

Cari amici per il secondo anno mi ritrovo ad iniziare quella che io chiamo la maratona di purificazione. Per chi già la conosce c'è una novità : Quest'anno ho pensato di raggrupparci tutti in facebook o qui sul blog e condividere insieme questo cammino, postando le vostre ricette e condividendo difficoltà e dubbi incontrati strada facendo.
Ognuno avrà il suo "passo" chi seguirà la maratona 10 ( 10 giorni) chi la maratona 15 ( 15 giorni) e chi la maratona 40( 40 giorni)
Per chi invece affronta questa esperienza per la prima volta vi invito a leggere bene la descrizione e le indicazioni qui sotto:

Da dove nasce:
Questa Purificazione nasce dalle indicazioni di Martin Halsey, direttore della scuola di Macrobiotica -La Sana Gola- cliccando sul sito: www.lasanagola.com troverete l'articolo originale scritto da Martin, intitolato "Quaresima La Sana Gola" ,con tutte le indicazioni.

Perché farla
-ripulisce l'organismo da nuovi e vecchi accumuli
-rigenera l'organismo e le cellule
-rinnovo del plasma e della linfa
-alla fine della pulizia, l'energia dei chakra scorrerà meglio, lo stesso varrà per la linfa che porterà nutrimento a ogni cellula.
-maggior chiarezza mentale
-perdita di peso

Stadi di cura

1-10giorni: rinnovo del plasma
2-3 settimane: cambiano i globuli bianchi, è un periodo di forte eliminazione
3-4 mesi: completo ricambio del sangue e di tutte le strutture come plasma, globuli ianchi, piastrine e globuli rossi

Per quanto tempo seguire la cura:
Queste indicazioni di purificazione che troverete qui sotto non possono essere seguite per un lungo periodo per ovvi motivi. Il buon senso vi deve sempre guidare e intraprendete questa "maratona" solo se siete in salute e non avete alcun problema fisico. Il minimo di tempo è 10giorni, il massimo 40 giorni.


Indicazioni:
( dall'articolo di Martin Halsey)

Passiamo subito ai fatti. Cosa vuol dire una dieta per la quaresima per una persona già abituata a un modo di mangiare semplice (basato su cereali, verdure, legumi, frutta di stagione e condimenti di buona qualità)?

- Per 40 giorni non mangiare nessun cibo di origine animale; carne uova, pesce, latte, yogurt, formaggio, rane, coniglio, lumache; niente, cioè 0. Se proprio non ci si riesce consumare un po’ di pesce a carne bianca (non carni bianche) al massimo una volta alla settimana, ma è meglio niente cibo animale in assoluto.

- Non mangiare zucchero, miele, zucchero di canna, fruttosio, frutta tropicale, fichi, datteri, agrumi e niente frutta cruda.

Non usare stimolanti come caffé, tè, cacao, cibo o spezie piccanti, aglio, tè alla menta ecc.

- Evitare quanto possibile prodotti da forno soprattutto se contengono olio, come crackers, biscotti, focacce, ma anche pane. Se non è possibile rinunciare al pane usare solo pane a pasta acida (lievitazione naturale) 2 o 3 volte alla settimana. L’ideale è di vivere come se il forno non esistesse per 40 giorni.

- Non usare olio. Si, intendo proprio niente olio, ma se non riuscite usate solo olio di sesamo in cottura 2 o 3 volte alla settimana. No olio implica anche semi e frutta secca, a parte un po’ di gomasio (1 cucchiaino raso al giorno).

-Usare tutte le verdure con vari stili di cottura ma non le solanacee come pomodori, patate, melanzane, peperoni. Tutte le altre verdure vanno bene.

Insieme è più' facile:

Percorrere questa "maratona" insieme sarà più' facile e per questo vi invito ad unirvi al gruppo

Come fare?
-Potete seguire la maratona su questo Blog o su Facebook alla pagina: La Cucina dell'anima
-Seguite quotidianamente le ricette che troverete su questo blog per avere uno spunto su cosa mangiare e partecipate attivamente postando i vostri menu con foto su facebook o su questo blog rispondendo ai post nella sezione commenti

Bene non mi resta che augurarvi "Buona purificazione a tutti"
Fabia

venerdì 24 febbraio 2012

Stufato di tofu con arame

Questa ricetta mi da lo spunto per spendere due parole sulle alghe arame.
Le alghe arame sono ricche in sodio ma possono essere consumate tranquillamente piu' volte la settimana. Sono anche quelle piu' indicate per depurare e rafforzare Milza e Pancreas.
Stufato di Tofu con arame
1/2 busta di alghe arame
2 cipolle
1 panetto di tofu
shoyu qb.
aceto di riso qb.
Sciacquare le arame sotto acqua corrente, scolare e lasciarle riposare in una ciotola. Preparare una marinatura di acqua e shoyu, a parte tagliare il tofu a fettine e coprirlo con la marinatura.Affettare la cipolla e stufarla in pentola con due dita di acqua, bollire per un paio di minuti, aggiungere le alghe arame e continuare la cottura per 15 minuti, aggiungendo acqua se necessario.Mettere le fettine di tofu sopra le arame e irrorare con un pochino di marinatura.Cuocere ancora qualche minuto e condire con altra shoyu e aceto di riso .Servire caldo, ottimo da accompagnare con riso basmati

giovedì 16 febbraio 2012

Carbonara di zucchine
350gr. di penne
1 panetto di tofu
4 zucchine
2C. di olio evo
1/2c.di curcuma
1C. aceto di riso o mela
Gomasio qb.
sale qb.
Lavare e tagliare le zucchine a julienne. In un tegame scaldare 1 C. di olio e soffriggere le zucchine lasciandole al dente.Tenere da parte 3 cucchiai di zucchine.
Sbollentare il tofu per un paio di minuti in un pentolino di acqua con il cucchiaio di aceto, scolare e spezzettare il tofu in un mixer. Aggiungere le zucchine,la curcuma, il sale e incominciare a frullare, raggiungere una consistenza cremosa aggiungendo poco alla volta dell'acqua calda.
Nel frattempo cuocere le penne, scolare e condire con la salsa di zucchine. Impiattare decorando con le zucchine tenute da parte e un cucchiaino di gomasio per piatto.

martedì 14 febbraio 2012

Spaghetti mediterranei


Ingredienti:
300gr. di spaghetti integrali di farro trafilati al bronzo
1 lattina di pomodorini ciliegia pelati
1/2 cipolla
1C. di olio evo
2C. di paté di olive
sale qb
Affettare la cipolla finemente, scaldare l'olio in padella e aggiungere la cipolla, rosolare fino a rendere la cipolla dorata. Aggiungere il patè di olive, rosolare un paio di minuti e subito dopo versare i pomodorini pelati. Abbassare la fiamma e lasciar cuocere 5 minuti. Aggiustare di sale, se neccessario, ma tenete conto che il paté è già molto saporito.Nel frattempo cuocere la pasta al dente. Una volta cotta scolare tenendo un paio di cucchiai di acqua di cottura.Unire la pasta al sugo e cuocere un minuto aggiungendo i due cucchiai di acqua di cottura. Servire in tavola facendo attenzione che ogni piatto abbia dei pomodorini .

giovedì 9 febbraio 2012

Kanten di Limone



Un dolcetto perfetto per concludere la cena o per spezzare la fame a metà giornata.
L'agar agar inoltre come ogni alga è ricchissimo di sali minerali ed aiuta ad aumentare il metabolismo. Quest'alga si puo' consumare quotidianamente poichè ha un contenuto basso di iodio.
Ingredienti:
1 litro di succo di mela
il succo di 2 limoni
5C. di agar agar in fiocchi
Portare a bollore il succo di mela con l'agar agar, lasciar sobbollire fino a quando l'alga non sarà totalemente sciolta, per capire se è sciolta prendete un cucchiaio di liquido e se trovate ancora dei puntini bianchi vuol dire che non si è sciolta.
Aggiungete il succo di limone a fuoco spento, mescolate e versate il composto nelle coppettine o in una teglia. Lasciate raffreddare e riponete in frigo per almeno 4/5 ore.
Servite con fettine di limone fresco e scorzette grattuggiate.